Tu sei qui

Sostegno in favore dell’industria tessile, della moda e degli accessori

Il 22 settembre 2021 alle ore 12:00 apre il bando MISE finalizzato a sostenere l’industria del tessile, della moda e degli accessori mediante l’erogazione di contributi a fondo perduto.
 

Soggetti beneficiari

Aziende di piccola dimensione di nuova o recente costituzione operanti nell'industria del tessile, della moda e degli accessori, non quotate e che non abbiano rilevato l’attività di un’altra impresa e che non siano state costituite a seguito di fusione. Le aziende beneficiarie devono svolgere come attività prevalente una di quelle indicate nel seguente link.

Sono richiesti i seguenti requisiti:

  • risultare iscritte e attive nel Registro delle imprese da non più di 5 anni;
  • svolgere in Italia una o più delle attività economiche;
  • non essere in liquidazione volontaria e non essere sottoposte a procedure concorsuali con finalità liquidatorie;
  • non essere in situazione di difficoltà al 31 dicembre 2019;
  • essere in regola con le disposizioni in materia di obblighi contributivi;
  • non aver ancora distribuito utili.

Progetti ammissibili

Sono ammissibili progetti di valore compreso tra 50.000€ e 200.000€, da avviare successivamente alla data di presentazione della domanda di agevolazione e che siano ultimati entro 18 mesi dalla data del provvedimento di concessione delle agevolazioni, che appartengano alle seguenti categorie:

  • progetti finalizzati alla realizzazione di nuovi elementi di design;
  • progetti finalizzati all’introduzione nell’impresa di innovazioni di processo produttivo;
  • progetti finalizzati alla realizzazione e all’utilizzo di tessuti innovativi;
  • progetti ispirati ai principi dell’economia circolare finalizzati al riciclo di materiali usati o all’utilizzo di tessuti derivanti da fonti rinnovabili;
  • progetti finalizzati all’introduzione nell’impresa di innovazioni digitali.

Spese ammissibili

Sono ammissibili le spese strettamente funzionali alla realizzazione dei progetti d’investimento relative a:

  • macchinari, impianti e attrezzature nuovi di fabbrica, comprese le spese di installazione;
  • brevetti, programmi informatici e licenze software;
  • formazione del personale (fino al 10% dell’importo del progetto);
  • capitale circolante (fino al 20% delle spese di cui ai precedenti punti), motivate nella proposta progettuale e utilizzate per:
    • materie prime, sussidiarie, materiali di consumo e merci;
    • servizi necessari allo svolgimento delle attività dell’impresa;
    • godimento di beni di terzi;
    • personale direttamente impiegato nella realizzazione dei progetti di investimento.

Agevolazioni

Il contributo è pari al 50% delle spese ammissibili sostenute. Il rimborso avviene in non più di due quote. L’impresa può richiedere l’erogazione della prima quota, pari al 50% delle agevolazioni concesse, successivamente al sostenimento di almeno il 50% delle spese ammesse alle agevolazioni. L’erogazione del saldo può essere richiesta entro 90 giorni dalla data di ultimazione del progetto.

Termini e modalità di presentazione delle domande

È possibile presentare domanda dal 22 settembre 2021 alle ore 12:00. Le domande devono essere presentate esclusivamente attraverso una piattaforma informatica.
Le domande devono essere sottoscritte tramite SPID , rilasciato gratuitamente dalla Camera di Commercio di Lucca.
Per approfondimenti visitare la pagina dedicata del MISE.

 

Ti è stata utile questa pagina?