Il Fondo di Garanzia PMI è uno strumento del Ministero dello Sviluppo Economico che affianca le imprese e i professionisti che hanno difficoltà ad accedere al credito perché non dispongono di sufficienti garanzie.

Il Decreto Liquidità ha modificato le modalità operative del Fondo, esistente dal 2000, semplificandone le procedure, aumentando le coperture e ampliando la platea dei beneficiari. La legge di Bilancio 2021 ha prolungato le misure straordinarie previste dal Decreto Liquidità per il Fondo di Garanzia PMI per i professionisti e le imprese fino a 250 dipendenti.

Per le imprese da 250 a 499 dipendenti dal 1° marzo 2021 fino al 30 giugno 2021 la garanzia è rilasciata da SACE, con le stesse modalità sottoindicate nella sezione “Garanzie” alla voce “90% del finanziamento sia per garanzia diretta che per riassicurazione per le operazioni finanziarie”.

Le caratteristiche della garanzia sono le seguenti:

  • la garanzia è concessa a titolo gratuito;
  • l’importo massimo garantito è pari a 5 milioni di euro;

Requisiti soggettivi

Sono ammesse anche alcune categorie di imprese cosiddette “in difficoltà", tranne che per la rinegoziazione di debiti esistenti, in particolare:

  1. quelle che hanno esposizioni classificate come “inadempienze probabili” o “scadute o sconfinanti deteriorate” sia che ciò è avvenuto dopo il 31 gennaio 2020;
  2. quelle che hanno esposizioni classificate come “inadempienze probabili” o “scadute o sconfinanti deteriorate” sia che ciò è avvenuto prima del 31 gennaio 2020, che sono state oggetto di misure di concessione;
  3. quelle ammesse, dopo il 31 dicembre 2019, alla procedura del concordato con continuità aziendale ai sensi dell’art 186 bis del Regio decreto 267/1942
  4. quelle che hanno stipulato accordi di ristrutturazione ai sensi dell’art 182 bis del regio decreto 267/1942
  5. quelle che hanno presentato un piano attestato di cui all’art 67 del regio decreto 267/1942

Nei casi da 2 ,3, 4 e 5 sono necessarie ulteriori condizioni:

  • le esposizioni non sono in condizioni tali che sarebbero classificate come deteriorate
  • non ci sono importi in arretrato successivi all’applicazione delle misure di concessione
  • la banca possa ragionevolmente presumere il rimborso integrale alla scadenza sulla base dell’analisi della situazione finanziaria

Garanzie

Il fondo copre il:

  • 100% del finanziamento sia per garanzia diretta che per riassicurazione per le operazioni finanziarie:
    • di importo inferiore a 30.000€;
    • con durata massima di 15 anni, a condizione che il rimborso della quota capitale non inizi prima di 24 mesi dall’erogazione.
  • 90% del finanziamento sia per garanzia diretta che per riassicurazione per le operazioni finanziarie:
    • con durata massima di 6 anni;
    • Il cui importo non sia superiore al doppio della spesa salariale annua o al 25% del fatturato;
    • per i finanziamenti fino a 800.000€ è possibile combinare l’intervento del Fondo con una garanzia del 10% rilasciata da un confidi, a valere su risorse proprie, al fine di ottenere una copertura al 100% del finanziamento.

Per le operazioni finanziarie che non rientrano nelle casistiche sopra indicate il fondo copre:

  • l'80% del finanziamento per gli interventi di garanzia diretta
  • il 90% per le operazioni di riassicurazione. Nel caso di imprese la riassicurazione è ammessa purché Confidi o altri Fondi non rilascino garanzie superiori all’80% del finanziamento

Per queste operazioni finanziarie è possibile combinare l’intervento del Fondo con una garanzia del 20%, rilasciata da un confidi, a valere su risorse proprie, al fine di una copertura del 100% del finanziamento.

Oltre a queste misure restano attive le sezioni speciali:

  • operazioni di Microcredito aumentato da 25000 a 40000 euro;
  • operazioni finanziarie di importo ridotto;
  • operazioni a rischio tripartito.

Modalità per usufruirne

I soggetti interessati non possono presentare direttamente la domanda ma si devono rivolgere ad uno dei soggetti convenzionati (banche, intermediari finanziari, imprese assicurative, confidi, ecc.).

E’ prevista la possibilità di prenotare la garanzia da presentare ad un soggetto convenzionato per l’erogazione del finanziamento nel caso di operazioni di microcredito o di imprese femminili.

 

Ti è stata utile questa pagina?