Tu sei qui

Credito d'imposta per spese di sanificazione e acquisto DPI

Il decreto Sostegni Bis per favorire l’adozione di misure dirette a contrastare la diffusione del COVID-19 ha introdotto un credito d’imposta per i contribuenti che hanno adottato misure di sanificazione degli ambienti e hanno acquistato dispositivi di protezione individuale.

Il credito d’imposta può essere richiesto dal 4 ottobre al 4 novembre 2021.

Soggetti beneficiari:

  • Soggetti esercenti attività d’impresa, arti e professioni;

  • Enti non commerciali, compresi gli enti del Terzo settore e gli enti religiosi civilmente riconosciuti;

  • Strutture ricettive extra-alberghiere a carattere non imprenditoriale a condizione che siano in possesso del codice identificativo regionale.

Credito d’imposta

Il credito d’imposta è pari al 30% delle pese sostenute nei mesi di giugno, luglio e agosto 2021 per la sanificazione degli ambienti e degli strumenti utilizzati, nonché per l’acquisto di dispositivi di protezione individuale e di altri dispositivi atti a garantire la salute dei lavoratori e degli utenti, comprese le spese per la somministrazione dei tamponi per COVID-19.

Il credito d’imposta non può eccedere il limite di 60.000€.

Il credito d’imposta può essere utilizzato:

  • Nella dichiarazione dei redditi relativa al periodo d’imposta di sostenimento della spesa;
  • In compensazione tramite F24, presentato esclusivamente mediante i servizi telematici dell’Agenzia delle Entrate.

La comunicazione può essere trasmessa telematicamente dal 4 ottobre al 4 novembre 2021.

Per approfondimenti visita la pagina dedicata del sito dell’Agenzia delle Entrate

 

Ti è stata utile questa pagina?