Tu sei qui

Trasferimento di quote di srl

Le partecipazioni di srl sono liberamente trasferibili per atto tra vivi e per successione a causa di morte.

Le norme di riferimento sono l’art. 2470 del codice civile e l’ art. 36 del D.L. 112/2008, convertito in Legge n. 133/2008. Quest’ultima norma ha introdotto una diversa modalità di trasferimento della titolarità delle quote di di S.r.l. rispetto a quella prevista dal codice civile. Infatti oltre all’atto di cessione di quote nel quale le firme autografe delle parti sono autenticate dal notaio, è possibile predisporre un atto informatico con le firme digitali di cedente e cessionario.

Nell’ipotesi disciplinata dal codice civile il soggetto obbligato al deposito presso il registro imprese è il notaio entro 30 gg. dalla data dell’atto (art. 2470 c.c.).

Nell’ipotesi disciplinata dall’ art. 36 del D.L. 112/2008, convertito in Legge n. 133/2008, il soggetto obbligato è il dottore commercialista ed esperto contabile che deposita l’atto al registro delle imprese, sempre nel termine di 30 giorni dalla data dell’atto (determinata dalla marcatura temporale).

Procedura per la predisposizione dell’atto di trasferimento delle partecipazioni