Tu sei qui

Tintolavanderie

Per svolgere l'attività di tintolavanderia occorre possedere i requisiti professionali previsti all'art. 2, comma 2 della Legge 22 febbraio 2006, n. 84 e sono verificati dal Comune competente sulla base delle dichiarazioni contenute nella Segnalazione Certificata di Inizio Attività.

Per ogni sede dell'impresa in cui si effettuano fasi di lavorazione e trattamento dei capi, ad eccezione delle lavanderie a gettoni, l'impresa deve designare un Responsabile Tecnico, nella persona del titolare, di un socio partecipante al lavoro, di un collaboratore familiare, di un dipendente o di un addetto dell'impresa.

Per informazioni rivolgersi all' Ufficio Suap del Comune competente.

Nell'impresa artigiana, il responsabile tecnico deve essere il titolare o se società un socio lavorante.