Tu sei qui

STEEEP: efficienza energetica nelle PMI

STEEEP ( Support and Training for an Excellent Energy Efficiency Performance) è un progetto cofinanziato dalla Commissione europea nell'ambito del programma IEE – Intelligent Energy Europe.
Il progetto coinvolge 11 partners europei. In Italia Unioncamere Nazionale coordina una rete di 7 Unioni di Camere di Commercio e 3 Camere di Commercio, fra cui quella di Lucca.

Obiettivi

L'obiettivo del progetto è quello di permettere ad un gruppo di circa 630 imprese europee l'acquisizione di informazioni e suggerimenti utili a renderle più efficienti sotto il profilo energetico. Si stima che al termine del progetto (marzo 2017), il livello di risparmio energetico delle imprese partecipanti possa risultare fra il 10% e il 15%.
A tale scopo sarà definito un parametro europeo di performance energetica per le PMI in modo da individuare meccanismi di ottimizzazione energetica.

Fasi del progetto

In una prima fase le imprese aderenti al progetto hanno ricevuto la visita di un esperto del settore insieme ad un funzionario della Camera di Commercio, per realizzare un check-up energetico al fine di individuare i punti di forza e di debolezza, seguite da una serie di iniziative di informazione e formazione per fornire alle PMI elementi necessari ad ottimizzare le prestazioni energetiche iniziali.
Le imprese aderenti al progetto si sono impegnate a mettere in pratica i suggerimenti forniti dagli esperti, con lo scopo di raggiungere gli obiettivi previsti. I consumi energetici sono monitorati periodicamente tramite la compilazione di appositi questionari da parte dell'impresa.

Prima della conclusione del progetto, la Camera di Commercio di Lucca, con il supporto di un esperto, effettuerà una seconda visita per la verifica finale del risparmio energetico consigliate, dei livelli di efficientamento realizzati e dei risultati ottenuti.

Risultati del progetto

Al termine del progetto - realizzato fra marzo 2014 e febbraio 2017 - è stato realizzato un report finale che ha evidenziato una riduzione complessiva dei consumi energetici delle imprese partecipanti di oltre il 15% per quanto riguarda il Gas e di circa il 3,5% di energia elettrica.

Inoltre, considerando un parametro – il TEP (Tonnellata Equivalente di Petrolio) - che rende omogenee fra loro le diverse fonti energetiche utilizzate (elettricità, gas, ecc, ) attraverso un fattore di conversione per il calcolo della quantità di energia rilasciata dalla combustione di una tonnellata di petrolio grezzo, le imprese hanno registrato complessivamente un risparmio di oltre il 7% rispetto al 2014 per un totale di circa 13 TEP.

Dall'analisi degli indicatori specifici di prestazione energetica individuati per ciascuna delle imprese partecipanti al progetto, è stato possibile verificare il livello di risparmio energetico raggiunto nel triennio che varia ovviamente a seconda del tipo di processo produttivo o servizio svolto e che in alcuni casi ha superato il 20%.

L'esperienza del progetto STEEEP ha dimostrato che l'efficientamento energetico passa anche, ma non solo, attraverso investimenti in apparecchiature e strumenti di controllo. Può essere talvolta sufficiente, e comunque in ogni caso auspicabile, adottare semplici buone abitudini, quali, ad esempio, monitorare regolarmente i consumi, eseguire regolari manutenzioni, regolare i termostati, spegnere luci e attrezzature da ufficio quando non necessario e utilizzare il più possibile la luce naturale, adottare criteri di efficienza energetica nella scelta di nuove attrezzature, ecc., per raggiungere concreti risultati.

logo steep