Come ricercare un invenzione

Perchè ricercare un'invenzione

Per evitare di brevettare un trovato che già esiste è opportuno verificarne PRIMA l’originalità e acquisire quante più informazioni possibili per avere una conoscenza brevettuale completa.

N.B.: “I portavoce degli uffici brevetti stimano che in Europa un utilizzo coerente delle informazioni sui brevetti potrebbe far risparmiare ogni anno i costi investiti nello sviluppo di doppioni, pari a circa 20 miliardi di Euro, che le imprese spendono per sviluppare prodotti e procedimenti già pubblicati nella bibliografia brevettuale.Le statistiche dicono che è possibile risparmiare, nella propria attività di sviluppo e produzione, almeno un terzo delle risorse, utilizzando informazioni brevettuali ottenute tramite ricerche in banche dati.” (Dal “Manuale per la ricerca brevettuale” della CCIAA di Bolzano)

Cosa si può fare

Attraverso l'accesso alla documentazone dei brevetti si può:

  • verificare l’originalità dei propri progetti
  • rintracciare opportunità per l’acquisizione di licenze di proprietà industriale od intellettuale relative a nuovi prodotti, segni grafici, modelli, know-how
  • trovare soluzioni a problemi tecnici
  • capire le tendenze della tecnologia in Italia ed all’estero
  • monitorare le attività di ricerca e sviluppo delle aziende concorrenti
  • individuare e contrastare percorsi di concorrenza sleale, imitazione o contraffazione

Il servizio dell'ufficio

L’Ufficio Brevetti e Funzioni ispettive utilizza strumenti telematici che danno accesso alle banche dati brevettuali.
Per potenziare questa iniziativa è stata stipulata una convenzione con l’Ufficio Europeo dei Brevetti e con il Ministero dello Sviluppo Economico, che hanno riconosciuto la Camera di Lucca quale Patent Information Point.

Il servizio può consistere nell’estrazione di uno o più brevetti indicati dall’utente, oppure nella ricerca di tutti i brevetti depositati da un determinato soggetto (impresa o persona fisica).

E’ da tenere presente che le informazioni contenute nei documenti tecnici possono essere interpretate solo da esperti del settore e che la ricerca è da considerare un’indagine preventiva, senza effetto ai fini della novità nel caso di riscontro negativo.