Tu sei qui

Prevenzione usura e sovraindebitamento

La Camera di Commercio ha sottoscritto un Protocollo di intesa (28 maggio 2014) promosso dalla Prefettura di Lucca il cui scopo è quello di avviare azioni concrete a favore di famiglie e imprese che si trovano in una situazione di sovraindebitamento, anche allo scopo di scongiurare il ricorso a forme illegali di provvista di denaro.

La Legge n. 3 del 2012, ancora poco conosciuta e poco applicata, ha introdotto una procedura per i debitori (piccoli imprenditori, professionisti, privati in genere ecc.), che non sono soggetti a fallimento perché non hanno le caratteristiche previste dalla legge fallimentare, ma si trovano comunque in una situazione di perdurante squilibrio economico tra i pagamenti da effettuare e il patrimonio liquidabile, con impossibilità di far fronte ai propri impegni.

Questi soggetti “non fallibili” si trovano comunque a subire da parte dei creditori procedure esecutive individuali (pignoramenti mobiliari e immobiliari), che possono costituire un reale ostacolo allo svolgimento dell' attività di impresa e lavorativa. Ecco, quindi, l'opportunità di avvalersi di una particolare procedura, quella prevista dalla Legge n. 3 del 2012, che ha come scopo quello di evitare che il debitore resti schiacciato dal carico dell'indebitamento preesistente e di farlo tornare a svolgere un ruolo attivo nell'economia.

Cosa fa e come funziona lo sportello

  • fornisce informazioni alle piccole imprese in ordine alla Legge n. 3/2012
  • propone la compilazione di un questionario preliminare utile ad avere un quadro generale della situazione
  • trasmette, con il consenso dell'interessato, il questionario compilato ad un professionista iscritto all'Ordine dei Dottori Commercialisti o all'Ordine degli Avvocati di Lucca, e dall'Ordine stesso designato
  • organizza un successivo incontro presso i locali della Camera di commercio con il professionista designato, della durata prevista di circa un' ora, allo scopo di fornire chiarimenti utili per l' eventuale e successiva presentazione di una istanza ai sensi della Legge n. 3/2012

Tutti i soggetti che operano nell'ambito di questo sportello forniscono il proprio contributo in forma gratuita

Lo sportello riceve su appuntamento che può essere fissato scrivendo al seguente indirizzo di posta elettronica: sportellolegalita@lu.camcom.it

Cosa non fa lo sportello

  • Non dà sussidi
  • Non eroga prestiti
  • Non ha la pretesa di risolvere complessivamente il problema del sovraindebitamento, ma aiuta coloro che sono interessati a trovare le informazioni utili per affrontare il problema in un ambiente, quello dei locali della Camera di commercio, che assicurano serietà e riservatezza.

A chi rivolgersi quando l'interessato al servizio non è imprenditore

Ai Centri di Ascolto della Fondazione Toscana per la Prevenzione dell’Usura, che hanno ugualmente aderito al Protocollo di Intesa, e che operano nei locali delle Misericordie di:
- Lucca (Tel. 0583 494902) -  Viareggio (Tel. 0584 946764) - Barga (Tel. 0583 397774)