Tu sei qui

La Prima Registrazione

Prima di procedere al deposito di una domanda di registrazione, è sempre opportuno fare una Ricerca di Anteriorità sul marchio scelto.

Per la presentazione della domanda è necessario concordare un appuntamento con l'ufficio. La domanda sarà inserita attraverso il nuovo sistema di deposito dell’UIBM, che rilascerà una ricevuta di trasmissione ed un facsimile del modello F24 con tutti i codici necessari per effettuare il versamento delle tasse.

Si invita a:
inviare il modulo in formato PDF, assieme a un allegato in formato word (che dovrà contenere le parti descrittive del marchio e delle classi) qualche giorno prima del deposito all'indirizzo di posta elettronica: brevetti@lu.camcom.it indicando anche il n° di telefono per eventuali contatti. E' importante attendere una conferma da parte dell'ufficio sia per la completezza della domanda che per il deposito.

Documentazione per la prima registrazione

  • domanda in 2 copie redatta sull’apposito Modulo ed eventuale Foglio Aggiuntivo disponibili sul sito U.I.B.M.

E' obbligatorio riempire una pagina per foglio e non stampare fronte-retro. Nella descrizione del marchio deve essere inserita la traduzione in lingua italiana se esso comprende parole di senso compiuto espresse in altra lingua.

  • 1 marca da bollo (nel caso non si richieda il rilascio della copia autentica della domanda- verbale di deposito)
  • Diritti di segreteria da versare in contanti al momento del deposito
  • Tasse governative per il deposito di un  marchio

Descrizione classe

Prodotti e servizi: modalità di descrizione
Il marchio protegge solamente le merci ed i servizi indicati in fase di domanda e per i quali è stata concessa la tutela da parte dell’ufficio competente. Nella "Classificazione internazionale di Nizza", sono stati raggruppati tutti i prodotti e i servizi in un totale di 45 “classi”. Le classi dal numero 01 al 34 comprendono i prodotti in generale, mentre le classi da 35 a 45 fanno riferimento alle offerte di servizi.

L'Ufficio Italiano Brevetti e Marchi con una nota successiva alle prescrizioni provenienti dall'Ufficio Comunitario, precisa che ogni deposito di marchio, oltre l'indicazione del numero della classe, dovrà contenere l'elencazione analitica dei beni e servizi che si intendono proteggere. Il titolo completo della classe, diversamente da quanto avveniva fino ad oggi, coprirà soltanto il significato letterale dei termini utilizzati e non sarà più ammessa nessuna frase standard per indicare l'intenzione del depositante di proteggere tutti i prodotti/servizi della lista alfabetica di quella classe.

Inoltre la genericità nella descrizione dei prodotti e servizi può essere motivo di rifiuto della domanda da parte di UIBM.

Per individuare con esattezza la classe è opportuno consultare laa banca dati europea (TMCLASS) che aiuta a cercare e a classificare, anche per i depositi italiani, i Prodotti e Servizi per la domanda di protezione dei marchi

Classificazione internazionale dei prodotti e dei servizi (Classificazione di Nizza)