Tu sei qui

Istanze di Variazione successive

I diritti di proprietà industriale registrati e concessi, oppure, ancora in fase di domanda, possono subire delle variazioni.

Alcune di queste modifiche possono riguardare, ad esempio, la concessione in licenza d'uso di un marchio o del brevetto oppure una cessione a titolo definitivo dello stesso titolo di proprietà o, ancora, la rinuncia ad alcune classi di prodotti o servizi di un marchio. Può accadere anche che siano modificati la forma giuridica, l'indirizzo o la denominazione sociale.

A seconda della vicenda che ha comportato la modifica della situazione originaria, le istanze si distinguono in:

  • Annotazioni – sono utilizzate per comunicare le variazioni che non costituiscono, nè modificano o trasferiscono, diritti reali. Ad esempio: modifica del domicilio, di denominazione e/o forma giuridica; etc.
  • Trascrizioni – sono usate per comunicazioni che costituiscono, modificano o trasferiscono diritti reali come: costituzione o cancellazione di un diritto di garanzia, cessione, cessione di azienda, cessione parziale, conferimento d'azienda, diritto d'uso, fusione, etc.
  • Seguito multiplo – da presentare nel caso di richiesta di una licenza obbligatoria. Per il ritiro di un titolo (valida sia per i marchi che per i brevetti) non ancora concesso. Per la rinunzia totale o parziale al titolo (valida sia per i marchi che per i brevetti) già concesso, etc
  • Rapporto di ricerca che può interessare un'eventuale risposta all'Uibm e riguarda esclusivamente i brevetti
  • Rettifica – è utilizzata per modificare i documenti già allegati alla domanda al momento della presentazione

A queste tipologie di domande, se ne aggiungono altre disponibili alla seguente pagina dell'Uibm.

Chi intende presentare un'istanza alla Camera di commercio  dovrà consegnare i seguenti documenti:

1. N. 2 copie del relativo modulo di istanza (3 se è richiesta una copia conforme);
2. N. 1 marca da bollo da 16 € (2 in caso di copia).

L'Ufficio Marchi e Brevetti della Camera di Commercio, al momento del deposito provvederà a rilasciare (o a spedire ad indirizzo mail indicato - nel caso non si richieda la copia confome) dove previsto, gli f24 per il pagamento delle relative tasse governative all'Uibm.

Alcune istanze di seguito prevedono la presentazione di una documetazione aggiuntiva.

Per la Trascrizione

originale copia o copia conforme dell'atto traslativo da cui risulta il cambiamento di titolarità o dell'atto che costituisce o modifica o estingue i diritti personali o reali di godimento o di garanzia, ovvero copia dei verbali e sentenze osservate le norme della legge sul registro ove occorra, oppure un estratto dell'atto stesso oppure nel caso di fusione una certificazione rilasciata dal Registro delle Imprese o da altra autorità competente, oppure, nel caso di cessione;
In caso di cessione, in modo semplificato, si può una dichiarazione di cessione o di avvenuta cessione in bollo firmata dal cedente e dal cessionario con l'elencazione dei diritti oggetto della cessione, registrata c/o l’Agenzia delle Entrate competente per territorio (in caso di persone giuridiche, laddove esista già una scrittura privata tra le parti di avvenuta cessione e la si voglia allegare quale documentazione attestante, questa necessita comunque di autentica notarile).