E’ imprenditore chi esercita professionalmente un'attività economica organizzata al fine della produzione o dello scambio di beni o di servizi (art. 2082 c.c.).

In particolare, sono piccoli imprenditori i coltivatori diretti del fondo, gli artigiani, i piccoli commercianti e coloro che esercitano un’attività professionale organizzata prevalentemente con il lavoro proprio o dei componenti della famiglia (art. 2083 c.c.). L'apporto lavorativo del titolare e dei familiari è preponderante sul capitale investito e sugli altri fattori produttivi, compreso il lavoro prestato da terzi.

Gli imprenditori commerciali (che non siano artigiani o piccoli imprenditori) si iscrivono nella sezione ordinaria del registro imprese e sono soggetti.

Imprenditori agricoli (persone fisiche e persone giuridiche), piccoli imprenditori commerciali, coltivatori diretti (persone fisiche), e imprenditori artigiani si iscrivono, invece, nella sezione speciale del registro.

Le domande relative a iscrizione, modifica, cessazione devono essere compilate utilizzando un modello informatico firmato digitalmente ed essere inoltrate per via telematica con la Comunicazione Unica (ComUnica).

Per informazioni sulla presentazione delle pratiche al Registro delle Imprese è possibile consultare la Guida Unica per la Toscana alla presentazione delle domande e delle denunce al Registro delle Imprese ed al R.E.A. nella quale, per ogni singolo adempimento, sono riportate tutte le informazioni utili, inclusi termini di presentazione, eventuali allegati, bolli e diritti dovuti.