Tu sei qui

Disegno o modello internazionale

Con un'unica domanda presso l'Ufficio Internazionale dell'Organizzazione mondiale della proprietà intellettuale (OMPI) conformemente al sistema dell'Aia di registrazione internazionale dei disegni e modelli industriali si ottiene protezione del disegno o modello in diversi paesi.
Il sistema è basato sull'Accordo dell'Aia concernente la registrazione internazionale dei disegni e modelli industriali.  Tale Accordo è costituito da tre Atti differenti e autonomi: l'Atto di Londra del 1934, l'Atto dell'Aia del 1960 e l'Atto di Ginevra del 1999. Le parti contraenti possono decidere a quali atti aderire.

Esse diventano automaticamente membri dell'Unione dell'Aia, di cui attualmente fanno parte 65 Stati.

La UE non è attualmente membro del sistema dell'Aia.

La procedura per richiederlo

La domanda internazionale può essere presentata in una sola lingua (inglese o francese) dietro pagamento di una sola serie di tasse, nella quale devono essere designati gli Stati nei quali chiede la protezione.

La domanda deve essere inviata direttamente all'Ufficio internazionale, il quale, dopo averne controllato la regolarità formale, la pubblica nell'International Designs Bulletin. A seguito di tale pubblicazione, ciascun ufficio nazionale designato deve procedere all'esame sostanziale eventualmente previsto dalla normativa interna.

Pertanto, tutti gli aspetti sostanziali della protezione (la valutazione delle condizioni di protezione e la portata di quest'ultima) sono esaminati da ciascuno stato contraente alla luce della propria legislazione.

L'ufficio Nazionale può notificare all'Ufficio Internazionale un rifiuto di protezione per il suo territorio, se mancano aspetti sostanziali oppure accettare la registrazione internazionale che produrrà in ogni stato lo stesso effetto che avrebbe prodotto un deposito nazionale.

Allo stesso tempo, la registrazione internazionale facilita il mantenimento della protezione, le procedure di rinnovo e di modifiche.