Tu sei qui

Come redigere la documentazione tecnica

La legge richiede che il trovato sia descritto in modo chiaro e completo, secondo criteri ben definiti, al fine di consentire ad un esperto del settore di realizzarlo.

Riassunto

Cos'è - E’ un’illustrazione sintetica (non più di 10 righe) degli elementi caratterizzanti il contenuto del trovato.

Impaginazione - Deve recare un’intestazione contenente il titolo dell’invenzione ed il nome e l’indirizzo di residenza del richiedente. In poche righe si deve riassumere il trovato che si vuole brevettare. Deve essere in un’unica copia, scritta a macchina o al computer in colore nero su carta bianca nel formato A4 (cm 21 X 29,7), i margini superiore e inferiore e i margini a sinistra e a destra sono di almeno 2,5 cm. Il testo è scritto con interlinea 1½ e carattere le cui maiuscole corrispondano ad una altezza di 0,21 cm. In calce gli autori dovranno apporre le firme.

Descrizione

Cos'è - E’ la parte tecnica del testo, necessaria per capire l’invenzione.

Come si fa - Si compone di due parti. La prima parte è introduttiva: in questa si illustra lo stato della tecnica relativo al settore cui l’invenzione si riferisce, citando anche i problemi e inconvenienti che accompagnano le soluzioni precedenti. La seconda parte è descrittiva e deve fornire in dettagli una forma realizzativa dell’invenzione.

La descrizione è diretta ad un tecnico esperto del ramo per cui il testo deve contenere tutti quei riferimenti che servano a metterlo sulla giusta strada di interpretazione e tali da consentirgli di realizzare il trovato senza ulteriori ricerche e studi. Una descrizione che non soddisfa questo requisito è considerata insufficiente e ciò è motivo di nullità del brevetto.

Impaginazione - Deve recare un’intestazione contenente il titolo dell’invenzione ed il nome e l’indirizzo di residenza del richiedente. In poche righe si deve riassumere il trovato che si vuole brevettare. Deve essere in un’unica copia, scritta a macchina o al computer in colore nero su carta bianca nel formato A4 (cm 21 X 29,7), i margini superiore e inferiore e i margini a sinistra e a destra sono di almeno 2,5 cm. Il testo è scritto con interlinea 1½ e carattere le cui maiuscole corrispondano ad una altezza di 0,21 cm. In calce gli autori dovranno apporre le firme.

Rivendicazioni

Cosa sono - Costituiscono la parte del brevetto che delimita l’ambito della tutela brevettuale. Con esse dovranno essere evidenziati i punti essenziali e nuovi del trovato che il richiedente intende proteggere.

Impaginazione - Deve recare un’intestazione contenente il titolo dell’invenzione ed il nome e l’indirizzo di residenza del richiedente. In poche righe si deve riassumere il trovato che si vuole brevettare. Deve essere in un’unica copia, scritta a macchina o al computer in colore nero su carta bianca nel formato A4 (cm 21 X 29,7), i margini superiore e inferiore e i margini a sinistra e a destra sono di almeno 2,5 cm. Il testo è scritto con interlinea 1½ e carattere le cui maiuscole corrispondano ad una altezza di 0,21 cm. In calce gli autori dovranno apporre le firme.

Disegni

Impaginazione - Devono essere eseguiti a linee di inchiostro nero su fogli di carta bianca resistente e non brillante, nel formato A4, lasciando un margine di almeno cm. 2,5 su ogni lato. Ogni tavola deve essere firmata dal richiedente o dal mandatario e numerata progressivamente sia nella prima che nella seconda copia. I disegni non devono contenere nessuna dicitura, ma eventuali numeri di riferimento per contraddistinguere le varie parti dell'invenzione devono trovare corrispondenza con quanto specificato nella descrizione.