Tu sei qui

Attenzione alle truffe!

Attenzione a moduli, bollettini e telefonate sospetti!

Imprese e professionisti sono spesso oggetto di richieste sospette, ingannevoli o decisamente truffaldine, per posta (moduli e bollettini), via internet, al telefono.

Vi raccomandiamo di diffidare di tali contatti!
In caso di dubbio sentite direttamente la Camera di Commercio di Lucca, PRIMA di dare qualunque informazione riservata o di fare qualunque versamento legato a proposte dubbie

Ufficio Relazioni Esterne – 0583. 976.686 / .661 - info@lu.camcom.it

Fate particolare attenzione a:

  • Moduli e bollettini di conto corrente prestampato con diciture ingannevoli, formulate in modo da sembrare della Camera di commercio o Infocamere, mentre arrivano da organismi privati estranei. Si tratta, ad esempio, di proposte di servizi di consulenza, oppure per iscrizioni ad elenchi che non sono in alcun modo collegate alla Camera di commercio.
  • non meglio identificati “studi di consulenza comunitaria”, che chiedono denaro e/o dati sensibili alle aziende del territorio, promettendo loro l’assegnazione sicura di FONDI EUROPEI, anche con effetto retroattivo.
    Nella migliore delle ipotesi attuano una strategia di marketing molto aggressiva.
    Nel peggiore dei casi, questo tipo di operazione si configura come una vera e propria truffa ai danni delle aziende per carpire l’identità delle stesse o del loro personale, al fine di attuare operazioni fraudolente.
  •  Registri di informazione su marchi registrati: marchi verbali, figurativi o combinati su internet. Non hanno nulla a che vedere con la Camera di Commercio o con l'UIBM (Ufficio Italiano Brevetti e Marchi, del Ministero per lo Sviluppo Economico www.uibm.gov.it).
  • False richieste di pagamento per Registro dei Marchi: comunicazioni da parte di società che si qualifica come Uffici Marchi Nazionali od Esteri, pretendono il pagamento di fatture per tasse di registrazione. In genere, si tratta di società con sede fuori dall'Italia che, acquisendo le informazioni sul deposito dei marchi dalle banche dati ufficiali, richiedono cifre di denaro per l’inserimento in registri che non hanno nessun effetto giuridico.Pertanto, coloro che ricevono per posta un avviso per il pagamento di denaro, consecutivo al deposito del marchio, di non dar corso a tale domanda, in quanto il versamento di quanto dovuto è già stato effettuato col modello f24 e di contattare l'Ufficio Brevetti & Funzione Ispettive della Camera di Commercio di Lucca per accertare l'eventuale regolarità della richiesta. Per contatti: telefonare allo 0583/976401/627 brevetti@lu.camcom.it
  • Telefonate sospette da parte di soggetti che si presentano come “Camera di Commercio”.
    Richiedono le coordinate bancarie, oppure altre informazioni riservate quali dati di bilancio, di fornitori e/o clienti, ecc. per non meglio precisati servizi o per rimborsi di diritti annuali. Non date nessuna informazione!
  • Email provenienti apparentemente da Infocamere, Banche, Poste ecc.
    Spesso segnalano che avete un problema nel vostro collegamento o nel vostro conto e invitano a cliccare su un link per risolverlo o per mettervi in regola. Non fatelo!

Segnalazioni

Segnaliamo le seguenti comunicazioni inviate da alcune società sanzionate per pratica commerciale scorretta dall’ AGCM - Autorità Garante della concorrenza e del Mercato:

  • società AVRON S.R.O. di Bratislava (Slovacchia). Contiene un modulo con invito a controllare o a modificare i dati ivi riportati, relativi alla propria azienda. La sottoscrizione di tale modulo determina la registrazione inconsapevole in una guida internet, denominata “Registro del Mercato Nazionale”, della durata di tre anni, al costo annuo di € 1.279 (Provvedimento AGCM PB682-AVRON)
  • società messicana EXPO GUIDE S.C., che gestisce una guida internet, denominata “Guida per fiere ed espositori”. Anche loro invitano a controllare i dati riportati in un modulo e a re-inviarlo, senza informare che, così facendo, aderiscono a una registrazione triennale a tale banca dati, al costo di € 1.180 (provvedimento AGCM PB628-RHEINGOLF/EXPO GUIDE)
  • società DAD Deutscher Adressdienst Gmbh. Ancora un modulo con invito a controllare o a modificare i dati ivi riportati, relativi alla propria azienda. La sottoscrizione di tale modulo determina la registrazione triennale nel “Registro Italiano per le imprese – in internet”, al costo annuo di € 958. Tale società è stata già sanzionata più volte in passato dall'AGCM per pubblicità ingannevole (per i provvedimenti degli anni 2005 – 2006 – 2007 vedere sito dell’Autorità www.agcm.it).
  • Richiesta pagamento bollettino - KUADRA Srl. Invio alle imprese di una comunicazione composta da un foglietto illustrativo e da un bollettino di conto correnre (causale: iscrizione in portale multiservizi) da versare su un conto intestato (al meno nominalmente) alla medesima società Kuandra.Riguarda, pertanto, l'inserimento in un portale NON OBBLIGATORIO con finalità esclusivamente commerciali e NON SOSTITUISCE IL PAGAMENTO DEL DIRITTO ANNUALE di iscrizione al Registro Imprese effettivamente dovuto per legge. La società che gestisce il portale è KUADRA Srl con indirizzo CP4 - 82019. (comunicazione ministeriale)
  • Richiesta pagamento bollettino - IMPERANET Srl ELENCHIIMPRESE.IT Invio alle imprese di una comunicazione che ha come oggetto  Quota annuale iscrizione ElenchiImprese.it con allegato un bollettino di conto corrente (causale: iscrizione Elenchi Imprese.it Quota Annuale) da versare su un conto intestato a IMPERANET SRL ELENCHI IMPRESE.IT . La Camera di Commercio di Lucca è estranea a questo tipo di richiesta di pagamento.
  • Ordine su sito mediaprezzi.it, per l'acquisto di un PC per un costo totale di € 972,50 inclusa la spedizione (15,00€). Tale acquisto è stato pagato lo stesso giorno con bonifico bancario,operazione perfettamente riuscita ed importo accreditato sul conto della Sig.ra Daniela Simonetti titolare della ditta individuale. La sua partita Iva è 02286700469.

Ricorda

  •  il rimborso del diritto annuale, così come dei diritti di segreteria, viene effettuato esclusivamente su presentazione di istanza di rimborso da parte del soggetto interessato;
  • per il pagamento del diritto annuale la camera di commercio NON emette bollettini postali prestampati;
  • il pagamento del diritto annuale avviene tramite modello F24;
  • nessuno è autorizzato a richiedere informazioni a nome della Camera di Commercio;
  • eventuali incaricati della Camera di commercio (ad esempio per attività ispettive) sono sempre muniti di regolare documentazione che attesta l'appartenenza all'ente camerale.